I 15 principi di Maria Montessori per educare i bambini felici

Maria MontessoriCondividiCome sempre accade nell'educazione,

ci sono fedeli sostenitori e detrattori della pedagogia di Maria Montessori. Molti affermano che l'educazione, così come è strutturata oggi, non vede come valida la metodologia del famoso educatore italiano del diciannovesimo e primo Novecento. Per lei, la scuola non è solo uno spazio per un insegnante per impartire le conoscenze direttamente. Maria Montessori ha sostenuto che

il bambino svilupperà le proprie competenze, in un modo più libero, da materiali didattici specializzati. Le classi avrebbero studenti di età diverse, in cui

i bambini stessi sarebbero liberi di scegliere il materiale con cui vogliono lavorare e di espandere le proprie competenze in modo più indipendente. Definirebbero i loro ritmi di apprendimento in base alle loro particolarità, sempre coinvolti in un contesto meno rigido, in cui le liste non sarebbero così importanti ei bambini avrebbero libertà di movimento in classe. La prospettiva pedagogica di Maria Montessori ha avuto un impatto globale e ha rinnovato molti metodi educativi fino al punto di "scioccante" settori dell'insegnamento classico e più conservativo. Oggi, questo metodo che sottolinea soprattutto la libertà di apprendimento e la responsabilità dello studente stesso nel processo di acquisizione di nuovi contenuti, non è apprezzato nella maggior parte delle istituzioni. Possiamo trovare questo metodo in alcune scuole private in cui vengono elaborate molte di queste interessanti strategie, ma la pedagogia Montessori non è il pilastro della nostra attuale istruzione (almeno non in Brasile).

Ora, a questo punto, potresti chiederti:

dove finì il ruolo delle madri e dei padri nel crescere i loro figli? Era importante? Era ed è ancora vitale.Il supporto dei genitori, la guida e l'assistenza sono fondamentali per educare i bambini felici, gli adulti indipendenti e le persone buone in futuro.

Successivamente, lasciamo 15 dei principi dichiarati da Maria Montessori. I comandamenti di Mary Montessori per i genitori "Il primo compito dell'educazione è quello di scuotere la vita, ma di lasciarla andare libera" Maria Montessori

Condividi Ricorda sempre che il bambino impara da ciò che è nel suo intorno. Sii il tuo modello migliore. Se critichi molto tuo figlio,

la prima cosa che impara è giudicare.

D'altra parte, se lo elogi regolarmente, imparerà ad apprezzarti.Cosa succede se mostri la tua ostilità a un bambino? Lei imparerà a combattere.

  1. Se sei spesso ridicolizzato, il tuo bambino diventerà una persona timida. Aiuta il tuo bambino a crescere sentendosi al sicuro in ogni momento, e imparerà a fidarsi.Se denigrerai spesso tuo figlio, si svilupperà in lui un senso di colpa molto negativo.
  1. Fai vedere al tuo bambino che le sue idee e opinioni sono sempre accettate
  1. , quindi si sentirà bene con se stesso.
  1. Se il bambino vive in un'atmosfera in cui si sente curato, integrato, amato e necessario, imparerà a trovare l'amore nel mondo.
  1. Non parlare male del tuo bambino quando è vicino o quando è lontano.
  1. Concentrati sul fatto che tuo figlio sta crescendo e sviluppandosi nel miglior modo possibile. Valorizza sempre il lato buono del bambino , quindi non c'è mai spazio per il male.
  1. Ascolta sempre tuo figlio e rispondi quando ti si avvicina con una domanda o un commento.
  1. Rispetta il tuo bambino , anche se ha fatto un errore. Supportalo e correggilo, ora o forse un po 'più tardi.Dovresti essere disposto ad aiutare il tuo bambino se sta cercando qualcosa, ma deve anche essere disposto a lasciargli trovare le cose da solo.
  1. Quando parli con tuo figlio, fallo sempre nel modo migliore. Offrigli il meglio di te. When "Quando un bambino si sente sicuro, smette di cercare l'approvazione degli adulti ad ogni passo" Maria MontessoriCondividi